amin

Bakhtiar Amin è nato nel 1959 a Kirkuk, Iraq. Ha svolto l’incarico di Ministro per i Diritti Umani, di Membro Alternativo per il Consiglio di Governo iracheno, Consigliere dei Rifugiati in Svezia, Segretario Generale del Kurdish Insitute di Parigi, Consigliere di Danielle Mitterand per la Fondazione France-Libertes, Direttore dell’Alleanza per i Diritti Umani a Washington D.C., Direttore Esecutivo per l’Alleanza Internazionale per la Giustizia (IAJ), che ha coordinato una rete di 275 organizzazioni non governative da più di 120 paesi.

Amin ha richiesto l’insediamento di un Tribunale Internazionale ad hoc per investigare i crimini contro l’umanità, i crimini di guerra e genocidio commessi dai passati leader Iracheni. Ha studiato alla Sorbona di Parigi e ha un master in relazioni internazionali. Ha ottenuto il dottorato di studi in geopolitica e ha studiato giornalismo in Svezia.

Ha oltre trent’anni di esperienza nel campo della democrazia, dei diritti umani e dei lavori umanitari. Ha lavorato estensivamente su problemi riguardanti le minoranze, le popolazioni indigene, il buon governo, l’empowerment dei giovani e delle donne, lo Stato di Diritto, la cooperazione per l’accesso all’acqua, le armi di distruzione di massa, le mine anti-uomo, per la giustizia, la pace, la nonviolenza, la Corte Penale Internazionale, i genocidi, crimini contro l’umanità, fosse comuni, libertà di espressione, problemi culturali, federalismo, rifugiati e sfollati interni, liberazione di prigionieri e risoluzione di conflitti.

Amin ha partecipato a missioni di accertamento in Iraq, Iran, Turchia, Siria, Kurdistan, Libano, Afganistan, Pakistan e India. Ha reso testimonianze presso il Congresso statunitense, al Parlamento Europeo, al Consiglio d’Europa, all’OSCE, alla Nato, diversi corpi governativi a Ginevra, New York e ha parlato di fronte a numerose istituzioni di prestigio, think-tanks e università in tutto il mondo.

È stato membro del Partito Radicale Nonviolento Transazionale e Transpartito e di Non C’è Pace Senza Giustizia per diversi anni. È stato attivamente coinvolto nel Forum per i processi futuri nel Medio oriente e in Nord Africa (Broader Middle East and North Africa, BMENA) del G8, parlando a diverse conferenze internazionali e incontrandosi regolarmente con capi di stato e dignitari da tutte le parti del
mondo.

amin-marco-300x200È stato Capo del Board dei Direttori della Fondazione per il Futuro che ha portato avanti oltre 200 progetti nel campo della democrazia, della partecipazione civica e dei diritti umani nella regione BMENA. Ha partecipato attivamente nel Dialogo di Assistenza Democratica nel Medio Oriente. Tiene regolarmente discorsi a conferenze internazionali e regionali.