rainsy

Sam Rainsy è nato il 19 marzo 1949 a Phnom Penh, in Cambogia. E’ stato deputato dal 1993 al 1995 quando fu espulso una prima volta dall’Assemblea Nazionale. Rieletto nel 1998, è stato rimosso per la seconda volta nel 2015. Leader e co-fondatore del Cambodia National Rescue Party (CNRP), in precedenza Rainsy ha fatto parte del Funcinpec, il partito della casa reale cambogiana, ricoprendo l’incarico di Ministro dell’Economia e delle Finanze sotto l’amministrazione del Primo Ministro Norodom Ranariddh nel 1993 e 1994.

Nel giugno 1995, dopo l’espulsione dal parlamento, ha dato vita al Khmer Nation Party (KNP) che cambiò nome in occasione delle elezioni del 1998 in Sam Rainsy Party (SRP). Dal 2000 al 2002 e ancora dal 2012 al 2014, Rainsy ha presieduto il Consiglio dei Liberali e Democratici Asiatici (Council of Asian Liberals and Democrats).

Sam Rainsy è uno degli attivisti democratici cambogiani e uno dei politici più rispettati a livello internazionale. Nato da una potente famiglia della capitale cambogiana, Rainsy è cresciuto a fianco del futuro re e di altri influenti politici. Dopo l’invasione subita dal suo Paese, la caduta del governo e la crisi che ne conseguì, Rainsy è fuggito con la famiglia in Europa. Dopo numerose accuse e condanne in contumacia alle quali seguirono altrettanti perdoni del re, ha potuto fare ritorno in Cambogia per animare l’opposizione democratica al regime.

samSam Rainsy si è candidato contro Hun Sen alle elezioni presidenziali ricevendo anche il sostegno di Marco Pannella, che fece campagna elettorale al suo fianco a Phnom Penh nel luglio 2003. Anche per questa ragione, Rainsy ama definirsi il “Marco Pannella della Cambogia”. Attualmente vive ancora in esilio a Parigi dove continua a lottare per la democrazia e lo stato di diritto, in Cambogia e non solo.