Al Parlamento britannico si può dibattere di indipendenza del Galles

Il 13 febbraio, all’indomani dell’inizio del processo nella Corte Suprema spagnola contro dodici leader indipendentisti catalani, l’on. Hywel Williams ha chiesto al Presidente della Camera dei Comuni John Bercow se sia regolare tenere un dibattito democratico in Parlamento su un questione simile, cioè l’indipendenza del Galles, senza correre il rischio di essere perseguito dalla giustizia. Il Presidente ha risposto che “è del tutto regolare che ci sia un dibattito in quest’Aula sull’indipendenza del Galles”. L’on. Williams ha ricordato la visita alla Camera dei Comuni da parte dell’ex presidente del Parlamento catalano, Carme Forcadell, accusata da Madrid di aver acconsentito un dibattito sull’indipendenza catalana nel Parlamento catalano eletto democraticamente.

Questa affermazione è molto importante non solo rispetto a quanto sta accadendo in Spagna, ma anche alla luce della recente decisione del Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, di annullare una conferenza alla quale dovevano partecipare l’ex Presidente del governo catalano Carles Puigdemont e l’attuale Presidente, Quim Torra, citando “minacce alla sicurezza”.

Di seguito sono disponibili il punto sollevato in Parlamento il 13 febbraio dall’on. Williams e la risposta del Presidente Bercow, ex membro del Partito Conservatore.

Hywel Williams: Questa settimana ha avuto inizio il processo presso la Corte Suprema spagnola di dodici leader catalani accusati di ribellione e sedizione. Se colpevoli rischiano fino a 25 anni di reclusione. Il reato contestato è aver organizzato un referendum sull’indipendenza catalana nell’ottobre 2017. Tra di loro vi è la Presidente del Parlamento catalano, Carme Forcadell, che lei ha ospitato qui alla Camera dei Comuni quando era ancora in libertà. Il reato di cui deve rispondere è aver autorizzato un dibattito Parlamento di Barcellona eletto democraticamente sull’indipendenza della Catalogna.

Signor Presidente, so che lei non può intervenire direttamente su un tema così e non voglio certo metterla in una posizione difficile, ma può confermare che è regolare tenere un dibattito sull’indipendenza gallese in questo Parlamento democraticamente eletto e che anche un mio intervento lo sarà? E che né lei, né altri rischieranno di essere arrestati e di essere reclusi?

Presidente John Bercow: Sono molto grato all’on. per aver sollevato questa mozione d’ordine e per la sostanza. Primo perché solleva un tema importante e secondo perché mi dà l’occasione di dire che ricordo bene la visita della signora Forcadell. E’ stato un privilegio incontrarla.

In merito al punto sollevato, ovviamente è del tutto regolare che si tenga un dibattito in questo Parlamento sull’indipendenza del Galles. I deputati godono dell’immunità per le parole che pronunciano in aula e possono stare sicuri che non incorreranno in nessuna pena che risulti della loro libertà di espressione. Tra l’altro, vorrei segnalare, a margine, che in quanto Presidente anch’io godo di immunità rispetto alla maniera in cui presiedo i dibattiti. Alcuni hanno presieduto in un certo modo, e in molti casi è stato fatto, nel bene e nel male. I nostri dibattiti possono certamente migliorare, e ci sono molti colleghi in quest’Aula che credono che ci sia molto da fare, attraverso una riforma parlamentare, ma ritengo che rispetto alla questione posta dall’on. Williams e rispetto all’importanza dei principi democratici, noi siamo molto felici del nostro assetto e credo che forse – per molti aspetti – possa essere imitato da altri che si proclamano difensori della democrazia.

Matteo Angioli

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment