Il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani sostiene Radio Radicale

La legge di Bilancio 2019 ha prorogato la convenzione per la trasmissione delle sedute parlamentari da parte di Radio Radicale per un solo semestre, stanziando a tale scopo 5 milioni di euro lordi (circa 4 netti) per l’anno 2019. In assenza di ulteriori provvedimenti alla scadenza semestrale (20 maggio 2019) Radio Radicale non avrà più risorse per proseguire l’attività. La stessa legge ha inoltre previsto l’eliminazione del contributo per l’editoria a partire dal 1 gennaio 2020.

Fino al 2018 Radio Radicale riceveva 8,2 milioni di euro, quale corrispettivo per la convenzione con il Ministero dello Sviluppo Economico per la trasmissione delle sedute
del Parlamento, e 4 milioni di euro come contributo per l’editoria. Questi ultimi venivano concessi in quanto riconosciuta come “impresa radiofonica privata che ha svolto attività di interesse generale” ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 230.

Ma Radio Radicale trasmette molto più delle sedute parlamentari. L’emittente fondata nel 1976 costituisce un servizio pubblico che Marco Pannella definiva “università popolare”. Nei giorni scorsi, il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ed altri deputati europei hanno espresso sostegno alla campagna per salvare Radio Radicale. Oltre al Presidente Tajani, si sono espressi i deputati europei Pier Antonio Panzeri, Alessia Mosca, Brando Benifei, Flavio Zanonato, Silvia Costa, Mario Borghezio, Lara Comi, Daniele Viotti. A questa pagina sono disponibili tutte le dichiarazioni di politici, professori, giornalisti, attivisti e attori a sostegno di Radio Radicale. Il Senatore Roberto Rampi ha creato l’Intergruppo per la Difesa di Radio Radicale al quale hanno già aderito numerosi Senatori e Deputati.

Vi invitiamo a sostenere la campagna a favore di Radio Radicale sottoscrivendo questa petizione per salvare questa preziosa emittente, co-fondata e difesa fortemente da Marco Pannella nel 1976, che in pochi giorni ha già ricevuto oltre 15.000 firme. Inoltre, a questa pagina è possibile contribuire per organizzare la Marcia di Pasqua per la vita di Radio Radicale, organizzata dal Partito Radicale, che avrà luogo a Roma il 21 aprile.

Matteo Angioli

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment