Il ritorno di Sam Rainsy ha neutralizzato la strategia di Hun Sen di distruggere il CNRP

Il ritorno alla leadership di Sam Rainsy ha neutralizzato la strategia di Hun Sen volta a distruggere il Partito di Salvezza Nazionale della Cambogia (CNRP) dall’interno. Hun Sen intendeva servirsi di Kem Sokha come ostaggio per distruggere il partito di opposizione. E’ stata esercitata ogni forma di intimidazione e di pressione psicologica – non solo su Kem Sokha ma anche sulla sua famiglia e sui suoi colleghi – per costringere il presidente del CNRP a firmare la condanna a morte dell’unica compagine di opposizione scomoda a Hun Sen.

Per questo, Hun Sen puntava a forzare o manipolare Kem Sokha affinché questi prendesse le distanze da Sam Rainsy e/o rinunciare alla reintegrazione del CNRP. Potrebbe quindi assumere la guida di un’altra formazione, che potrebbe già esistere o potrebbe essere creata in futuro. Ciò avrebbe consentito a Hun Sen di convincere la comunità internazionale a rinunciare alla richiesta di reintegrazione del CNRP dato che, così facendo, il partito avrebbe chiuso di sua iniziativa.

Invece, il ritorno di Sam Rainsy alla leadership del CNRP come presidente ad interim fino a quando Kem Sokha non riacquisirà piena libertà e sarà in grado di esprimersi in pubblico, ha bloccato l’iiziativa di Hun Sen di distruggere il CNRP dall’interno. Dopo il ritorno di Sam Rainsy, Hun Sen non è più in grado di consolidare il proprio potere e ignorare la crescente pressione internazionale che chiede il ripristino del CNRP e della democrazia in Cambogia.

Cambodia National Rescue Party

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment