Incontro su stato di diritto e diritto alla conoscenza

Il 21 dicembre si è svolto un incontro a Roma nella sede del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito (PRNTT) sull’iniziativa del PRNTT per la transizione verso lo stato di diritto attraverso il diritto alla conoscenza. Dopo l’intervento introduttivo della Rappresentante all’ONU del PRNTT Laura Harth, focalizzato sull’influenza cinese in materia di universalità dei diritti umani, sono intervenuti il Presidente del Comitato Globale per lo Stato di Diritto Amb. Giulio Terzi, il Senatore Roberto Rampi e Matteo Angioli, Segretario del Comitato Globale.

Nel corso dell’evento sono stati affrontati i pericoli dell’aggressiva diplomazia cinese impegnata a promuovere una lettura dei diritti umani a livello mondiale con “caratteristiche cinesi”, la questione della sicurezza cyber e della tecnologia combinata con l’uso dei social network, su cui si è soffermato in particolare l’Amb. Terzi, e la fondamentale centralità delle istituzioni democratiche e del dibattito informato come strumento per superare crisi e pericoli sempre più imponenti e minacciosi. Su questo punto il Sen. Rampi ha illustrato il nuovo livello di gravità e illegalità raggiunto con l’esame del documento contenente la proposta legge di bilancio per lo Stato italiano, che il Governo non ha ancora fatto pervenire ai Senatori stessi.

Di fronte al crescente degrado politico-istituzionale che colpisce i cittadini attraverso un’informazione antidemocratica e i parlamentari stessi che vedono negati i loro diritti costituzionalmente riconosciuti, la campagna per il diritto alla conoscenza assume un valore sempre più evidente.

Matteo Angioli

Guarda l’incontro integrale sul sito di Radio Radicale

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment