L’importanza del discorso di dimissioni dello Speaker John Bercow

Il 9 e il 12 settembre John Bercow, Speaker della House of Commons, è stato protagonista di due interventi assolutamente significativi dal punto di vista della difesa e promozione dello stato di diritto e della democrazia rappresentativa, che è democrazia parlamentare. Difficilmente, chiunque abbia a cuore questi temi rimarrà indifferente alle parole e alla concezione di democrazia e diritto espresse dal Presidente della Camera dei Comuni.

Il primo intervento è quello con cui Bercow ha annunciato le sue dimissioni da Presidente della Camera dei Comuni, nel quale ha dichiarato, tra l’altro:

“Come Presidente ho cercato di aumentare l’autorità relativa di questa legislatura per la quale non presenterò assolutamente scusa alcuna a nessuno, in nessun luogo e in nessun momento. Utilizzando un concetto forse un po’ pericoloso, ho cercato di essere il “backstop” di tutti parlamentari (backbenchers, ndr).”

(…) non mi sarebbe stato possibile senza il sostegno costante di questa aula e dei suoi membri, passati e presenti. Questo è un luogo meraviglioso, composto per la stragrande maggioranza da persone motivate dalla nozione di interesse nazionale, dalla percezione del bene pubblico e dal senso del dovere, non come delegati ma come rappresentanti, che ritengono di agire secondo ciò che giusto per il nostro paese. Se degradiamo questo Parlamento, lo facciamo a nostro rischio e pericolo. Sono stato deputato per 22 anni e Presidente per gli ultimi dieci: è stato il più grande privilegio e onore della mia carriera professionale per il quale sarò eternamente grato.

Auguro al mio successore alla Presidenza tutto il meglio affinché, in qualità di Presidente della Camera dei Comuni, protegga i diritti di tutti i parlamentari individuali e il Parlamento come istituzione.”

Il secondo intervento è una lecture organizzata dal Bingham Centre il 12 settembre in cui ha approfondito lo stesso tema, legandolo alla intricatissima vicenda Brexit come evento che ha però prodotto l’effetto di esaltare il ruolo di controllo che il potere legislativo esercita sul ramo esecutivo. Lo Speaker è stato eloquentemente presentato al pubblico in sala con queste parole:

“Non possiamo lasciare la difesa dello stato di diritto ai soli tribunali ed è per questo che il Bingham Centre ha posto al centro del suo lavoro il ruolo del Parlamento nel sostenere lo stato di diritto, ed è per questo che siamo assolutamente felici di accogliere stasera come relatore colui che, a mio avviso, ha fatto per lo stato di diritto, più di quanto abbia fatto qualsiasi suo predecessore dai tempi del Presidente Lenthall, sostenendo la Camera dei Comuni contro l’esecutivo e insistendo sulla sua supremazia sull’esecutivo, che nella nostra democrazia parlamentare e secondo lo stato di diritto, è responsabile dinanzi al Parlamento.”

Matteo Angioli

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment