Norman Baker

NORMAN BAKER

Norman Baker è nato il 26 luglio 1957 ad Aberdeen, nel Regno Unito. È un politico liberal-democratico eletto per la prima volta nel 1987 come consigliere del consiglio distrettuale di Lewes. Dal 1997 al 2015 è stato deputato alla Camera dei Comuni rappresentando il collegio elettorale di Lewes, diventando così il primo parlamentare non conservatore dal 1874 a rappresentare quel collegio nel Sussex orientale. Nel Parlamento 2001-2005, Norman Baker ha fatto parte della Commissione parlamentare per i diritti umani. E’ stato Ministro ombra per l’Ambiente dal 2002 al 2006 e MInistro ombra dei Trasporti dal 2006-2010. Alle elezioni generali del 2010, i liberal-democratici firmarono un accordo di coalizione con il Partito Conservatore nell’ambito della quale Norman Baker ricopre l’incarico di Ministro dei Trasporti, prima di essere promosso nell’ottobre 2013 a Vice Ministro agli Interni con delega alla prevenzione della criminalità. Inoltre, dal 2013 è presidente della Tibet Society.

Norman Baker è stato molto attivo nel mettere in luce i problemi e le manipolazioni dietro il pessimo processo decisionale relativo alla guerra del 2003 in Iraq. Si è concentrato in modo particolare sul tragico caso di David Kelly, l’ex ispettore delle Nazioni Unite sulle armi. Nel 2007 ha pubblicato il libro “La strana morte di David Kelly”, un’indagine dettagliata di un anno condotta e realizzata personalmente. Norman è da sempre impegnato nella difesa dei diritti umani e civili, comprese le questioni legate alla detenzione, le mutilazioni genitali femminili e la legalizzazione della cannabis. Quest’ultima lo ha portato ad avere punti di vista contrastanti con le posizioni del governo guidato dai Tory, che lo ha indotto a dimettersi dal Ministero dell’Interno nel novembre 2014. Ha notoriamente descritto il suo lavoro come Numero 2 e unico liberal-democratico al Ministero degli Interni guidato dall’allora Ministro Theresa May come “l’unico hippy ad un concerto degli Iron Maiden”.

Print Friendly, PDF & Email