Numero speciale: 4 anni fa oggi ci lasciava Marco Pannella

Napoli, settembre 2003: Marco Pannella nella casa di Benedetto Croce per la trasmissione “Il mio Novecento”

Il 19 maggio 2016, il leader e co-fondatore del Partito Radicale Marco Pannella si spegneva, ad 86 anni, nella clinica romana di Nostra Signora della Mercede; la clinica dove negli ultimi anni era solito ricoverarsi durante fase finale, quella più rischiosa, di numerosi scioperi totali della fame e della sete. Pochi mesi prima lasciarci, a marzo, con l’Ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata aveva creato il Comitato Globale per lo Stato di Diritto con l’obiettivo di promuovere, in particolare, iniziative a favore del riconoscimento del diritto civile e umano alla conoscenza a livello internazionale.

Pochi giorni fa, il 15 maggio, abbiamo tagliato un primo traguardo intermedio, introducendo ufficialmente il tema all’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, con la nomina del Senatore Roberto Rampi, eletto nel PD e iscritto da anni al Partito Radicale, a Relatore Generale su questo tema in Commissione cultura, istruzione, scienza e media.

Per marcare la data odierna (in cui tra l’altro, nel 1898, scomparve un altro grande leader liberale, il britannico William Gladstone) e l’azione di Marco Pannella, proponiamo alcuni contributi trasmessi nella giornata di oggi da Radio Radicale e la visione di una puntata della trasmissione “Il mio Novecento” realizzata e trasmessa da Rai3 nel 2003, in cui è Marco stesso a raccontare – dalla casa di Benedetto Croce a Napoli, aperta la prima volta in assoluto alle telecamere dalle figlie del filosofo Lidia, Alda e Silvia – la (sua) vita, le lotte, le persone, le speranze. Buona visione.

Matteo Angioli
Segretario del Comitato Globale per lo Stato di Diritto “Marco Pannella”

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment