notizie

La deriva della Cambogia verso la dittatura

La deriva della Cambogia verso la dittatura

Lettera al direttore del Phnom Penh Post Ogni osservatore della Cambogia riconosce che il paese è pericolosamente alla deriva. Le elezioni locali e nazionali sono in programma per giugno 2017 e luglio 2018 e queste elezioni hanno il potenziale per porre fine al potere autocratico che è in vigore da decenni. La paura del cambiamento democratico ha portato chi è…

Read More

In carcere si muore in attesa di giudizio

In carcere si muore in attesa di giudizio

La denuncia di Rita Bernardini: “Effetto Zero” della legge sulla custodia cautelare Danni anche per la collettività: in 24 anni spesi 630 milioni per i risarcimenti “Effetto Zero”. Ha ancora forza di gridarlo Rita Bernardini, nonostante siano passati 28 giorni dall’inizio del suo sciopero della fame. “Il nulla. Questo è stato l’effetto della legge sulla custodia cautelare varata nell’aprile del…

Read More

Il diritto alla conoscenza in Israele

Il diritto alla conoscenza in Israele

Il 28 febbraio 2017, Joseph Shapira, lo State Comptroller di Israele, figura eletta dalla Knesset per un mandato di sette anni non rinnovabile, con il ruolo di sorvegliare e controllare il ramo esecutivo del governo, ha pubblicato un rapporto critico dell’operazione “Protective Edge” con cui nel 2014 l’esercito israeliano attaccò Hamas nella Striscia di Gaza nella Striscia di Gaza a seguito di migliaia di…

Read More

L’azione legale nel Regno Unito che fa vivere lo Stato di Diritto

L’azione legale nel Regno Unito che fa vivere lo Stato di Diritto

Il 12 febbraio scorso i familiari dei soldati britannici deceduti in Iraq (fondatori dell’Iraq War Family Group) hanno avviato una nuova raccolta fondi per pagare il team di avvocati che esamina il rapporto Chilcot. Dopo aver raccolto 150.000£, l’obiettivo ora è di 22.000£ per “considerare alcuni aspetti costituzionali significativi” anche in vista della Brexit e perché i loro legali “hanno…

Read More

Sostegno di André Gattolin a Sam Rainsy, principale leader dell’opposizione cambogiana

Sostegno di André Gattolin a Sam Rainsy, principale leader dell’opposizione cambogiana

Parigi, 14 febbraio 2017 Sabato 11 febbraio, il leader storico dell’opposizione cambogiana Sam Rainsy, oggi in esilio a Parigi, si è dimesso dalla presidenza del Partito di Salvezza Nazionale Cambogiano (PSNC). Il primo ministro Hun Sen infatti, al potere da oltre trent’anni, ha fatto adottare una legge formulata esplicitamente contro Sam Rainsy che mira a sciogliere il PSNC se queasti…

Read More

Dichiarazione di Sam Rainsy sulle sue dimissioni

Dichiarazione di Sam Rainsy sulle sue dimissioni

In merito alla sua decisione dell’11 febbraio 2017 di dimettersi dalla presidenza del Cambodia National Rescue Party (CNRP) a seguito di una proposta di legge del Primo Ministro cambogiano Hun Sen che vieterebbe a chiunque subisca una condanna di assumere la leadership di un partito politico, il nostro Membro Onorario Sam Rainsy ha affermato: “L’emendamento proposto alla legge sui partiti…

Read More

Io sto con Bob

Io sto con Bob

Il Procuratore generale dello Stato di Washington, Bob Ferguson, parlando ai media davanti al Tribunale Distrettuale Federale di Seattle della decisione del Giudice federale James Robart di bloccare provvisoriamente l'ordine esecutivo del Presidente Trump sull'immigrazione ha dichiarato: "E' ovviamente una decisione storica e importante per lo stato di diritto, per i cittadini dello stato di Washington e di tutto il…

Read More

Due anni fa l’incontro tra Mattarella e Pannella

Due anni fa l’incontro tra Mattarella e Pannella

Il 7 febbraio 2015 il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, insediatosi appena tre giorni prima, riceveva al Quirinale Marco Pannella. Il leader radicale, giunto in taxi, è stato il primo leader politico ad esser ricevuto dal neo Presidente Mattarella. Come per il suo predecessore Giorgio Napolitano, Pannella poneva a Mattarella la questione della necessità di un provvedimento di amnistia per…

Read More

Trump, l’Europa, e la strada da seguire riguardo l’Iran

Trump, l’Europa, e la strada da seguire riguardo l’Iran

Giulio Terzi e Jason M. Brodsky Le potenze europee hanno silenziosamente avvertito i membri del team di Trump che nuove sanzioni contro l’Iran sono fuori questione per il patto Atlantico. Un funzionario europeo di lunga data è arrivato a dire che se nuove sanzioni statunitensi causassero il collasso dell’accordo nucleare iraniano, la maggior parte degli europei dirà che la colpa…

Read More