Siglata la partnership tra GCRL e TAHR

Oggi l’Associazione di Taiwan per i Diritti Umani (TAHR) e il Comitato Globale per lo Stato di Diritto “Marco Pannella” (GCRL) hanno dato vita ad una partnership con l’obiettivo di estendere e rafforzare le attività comuni nella protezione e promozione dei diritti umani, della democrazia e dello Stato di diritto. Le due organizzazioni gemelle, con sede rispettivamente a Taipei e Roma, condurranno diverse attività tra cui ricerche, condivisione di informazioni e organizzazione di eventi pubblici. L’obiettivo è sostenere i difensori dei diritti umani, le istituzioni internazionali e l’universalità e l’indivisibilità dei diritti umani, in particolare rispetto alle minacce derivanti dall’aggressiva agenda nazionale cinese e di altri regimi autoritari ad un ordine mondiale basato su regole condivise.

L’Asia non è più una potenza politica ed economica emergente: è una potenza a tutti gli effetti che rivendica un posto di primo piano sulla scena mondiale. Taiwan e la società civile taiwanese possono svolgere un ruolo significativo nel guidare l’intero continente verso un regime democratico moderno. Poiché TAHR e GCRL credono nel “rule of law” piuttosto che nel “rule by law”, questa nuova alleanza si concentrerà su due questioni principali che abbracciano in particolare l’UE e l’Asia: il regime di sanzioni da applicare nel caso di gravi diritti umani violazioni e il riconoscimento del Diritto alla Conoscenza come proposto nell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa.

Il presidente del GCRL Giulio Terzi ha dichiarato: “Taiwan brilla come un faro di democrazia nel continente asiatico e oltre. Le relazioni con gli Stati Uniti e l’Unione Europea testimoniano la grande affidabilità e la rilevanza geopolitica di Taipei in termini di prosperità e sicurezza. Questa partnership costituisce un orizzonte promettente e non vediamo l’ora di lavorare con i nostri amici della TAHR”.

Il Segretario Generale del GCRL Matteo Angioli ha dichiarato: “Taiwan e cittadini taiwanesi si sono fatti trovare pronti nell’affrontare con successo la pandemia. Hanno messo rapidamente a disposizione della comunità internazionale le loro competenze e risorse, motivo in più per cui siamo felici di collaborare con TAHR. Taiwan può aiutare non solo rispetto alla crisi sanitaria, ma anche contribuendo a ripristinare la fiducia nella democrazia in tutto il mondo”.

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment