La nostra missione

L'obiettivo del Comitato globale per lo Stato di diritto è quello di affrontare l'erosione dello stato di diritto che colpisce molti paesi in tutto il mondo per promuovere l'universalità dei diritti umani, in continuità con il lavoro al quale Marco Pannella aveva dedicato tutta la sua vita.

Diritto alla conoscenza

Noi crediamo che il diritto alla conoscenza sia un elemento fondamentale dello Stato di diritto. Il principio della responsabilità politica deve essere accolta al fine di migliorare la piena applicazione dello Stato di diritto e per prevenire le violazioni dei diritti umani.

Firma l' appello

Il 27 luglio 2015, i partecipanti alla Conferenza Internazionale "Università dei Diritti Umani per la transizione verso lo Stato di diritto e l'affermazione del diritto alla conoscenza" ha lanciato l'appello per il diritto alla conoscenza. Unisciti a loro!

Membri Onorari

STATO DI DIRITTO

Le Nazioni Unite definiscono lo Stato di Diritto come un principio di governo nel quale tutte le persone, istituzioni, entità pubbliche e private, incluso lo Stato stesso, devono rispondere a leggi che sono promulgate pubblicamente, applicate in ugual modo, giudicate in maniera indipendente e coerenti con le norme e i principi internazionali sui diritti umani.

Dichiarazione della 67ma Assemblea Generale ONU, 24 Settembre 2012

Marco Pannella

Presidente onorario – in memoria

Marco ha fondato il Global Committee for the Rule of Law (GCRL) nel Marzo 2016, solo due mesi prima della sua scomparsa. E’ ricorso allo sciopero della fame e della sete in innumerevoli occasioni, sviluppando ulteriormente la dottrina gandhiana della nonviolenza, per far avanzare obiettivi precisi e convincere coloro che sono al potere a rispettare le leggi e i diritti che essi stessi calpestano. Marco è stato uno straordinario politico che amava la libertà, un amico, un inflessibile e generoso parlamentare e militante dei diritti civili. Per questo crediamo che sia stato e continuerà ad essere una fonte d’ispirazione della politica italiana e transnazionale.

 

Il suo motto era: “La vita del diritto per il diritto alla vita”

resta in contatto