SI CONSOLIDA IL CAMMINO DEL DIRITTO ALLA CONOSCENZA

Il 29 novembre si è tenuta la conferenza “SOS Stato di Diritto: verso il diritto alla conoscenza”, promossa dal Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito e dal Global Committee for the Rule of Law – Marco Pannella (GCRL), assieme a IAI, SIOI, ISISC e Nessuno Tocchi Caino. La conferenza si è aperta con un discorso del Presidente del Senato Pietro Grasso che ha offerto alcuni spunti di riflessione per il possibile rafforzamento dello Stato di Diritto attraverso il diritto alla conoscenza. Il presidente Grasso ha inoltre ricordato la figura straordinaria di Marco Pannella, di cui è stato proiettato un video del marzo 2015 in cui il leader radicale richiamava la necessità di unire significativi esponenti del mondo arabo-musulmano e del mondo occidentale per la transizione comune verso lo Stato di Diritto. La relazione d’apertura è stata svolta dall’Amb. Giulio Terzi di Sant’Agata, Presidente del GCRL.

Convegno "SOS Stato di diritto: verso il diritto alla conoscenza"
Convegno “SOS Stato di diritto: verso il diritto alla conoscenza”

I lavori, presieduti da Cherif Bassiouni, Professore Emerito di Legge e Presidente Onorario dell’ISISC (Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali), oltre ad evidenziare i pericoli che lo Stato di Diritto corre in varie aree del mondo, hanno permesso di compiere un ulteriore passo in avanti dell’iniziativa consolidando dal punto di vista giuridico il diritto alla conoscenza. Ad inquadrare tale proposta in ambito giuridico, tracciando un percorso onusiano di lungo corso, è stato Natalino Ronzitti, Professore Emerito di Diritto Internazionale all’università LUISS, nonché Consigliere dello IAI (Istituto Affari Internazionali). Tutti i relatori hanno sottolineato l’opportunità di proseguire da subito e intensificare gli sforzi in ambito multilaterale in particolare alle Nazioni Unite per una opportuna definizione del diritto alla conoscenza universalmente riconosciuto.

La Conferenza ha inoltre fissato due obiettivi:

  • istituire il Premio “Marco Pannella”, da assegnare a chi in campo politico, mediatico, accademico o sociale si sarà distinto maggiormente per favorire la conoscenza e il progresso di tale diritto;

  • istituire un Comitato Scientifico coordinato da Laura Harth che accompagni e sostenga da subito il lavoro del GCRL dal punto di vista giuridico e accademico.

Alla Conferenza hanno partecipato Najima Thay Thay Rhozali già Sottosegretaria all’Istruzione del Marocco, Sid Ahmed Ghozali già Primo Ministro dell’Algeria, Bakhtiar Amin già Ministro per i Diritti Umani dell’Iraq, Louis Michel (con un messaggio video) già Ministro degli esteri belga ed ex Commissario europeo allo sviluppo, Matteo Angioli Segretario Generale del GCRL e Laura Harth militante radicale, dottoranda e ricercatrice dell’Università di Exeter.

Ai lavori ha inoltre assistito il Consigliere Diplomatico della Presidenza della Repubblica Amb. Emanuela D’Alessandro confermando così l’attenzione e l’incoraggiamento che il Quirinale riserva all’opera avviata da Marco Pannella.

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment