Pablo de Greiff: urgente una completa revisione per la prevenzione di atrocità di massa

Il 4 maggio, il Relatore Speciale delle Nazioni Unite sulla Giustizia Transizionale, Pablo de Greiff, che alla fine del suo mandato pochi giorni fa è stato sostituito da Fabian Salvioli, ha fatto alcune osservazioni interessanti presentando una relazione sulla giustizia transitoria e sulla prevenzione dei conflitti.

“La prevenzione non è una forma di risposta alle crisi. Va molto oltre i tentativi di allarme preventivo. Qualunque cosa in grado di innescare un sistema di allarme preventivo indica che il lavoro di prevenzione strutturale preventiva non ha avuto luogo o è fallito”, ha affermato de Greiff.

Lo studio dimostra che il potenziale preventivo della giustizia transitoria non è stato completamente esplorato. Secondo de Greiff questo è il risultato della tendenza a considerare la giustizia di transizione come una politica orientata al passato.

Ha aggiunto: “Questa negligenza è sorprendente, perché la promessa di ‘mai più’ è sempre stata una motivazione importante per attuare misure di giustizia transitoria”.

Le sue opinioni sono pienamente in linea con ciò che abbiamo sempre considerato essere la nostra proposta per il diritto alla conoscenza: un meccanismo non solo per la partecipazione civica permanente ai processi democratici, ma anche per la prevenzione di violazioni dei diritti umani e di atrocità di massa attraverso la tempestiva diffusione di informazioni.

Laura Harth

Leggi le osservazioni di Pablo de Greiff

Add Comment