Il Partito Radicale presenta il Rapporto Carceri

Il 20 dicembre è stato presentato nella sede del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito (PRNTT) il Rapporto Carceri curato da Rita Bernardini, coordinatrice del PRNTT, e trasmesso al Consiglio d’Europa. Il Rapporto è stato illustrato insieme all’Unione delle Camere Penali presente con il suo Presidente, l’avvocato Gian Domenico Caiazza.

Oltre ai dirigenti del PRNTT Sergio D’Elia ed Elisabetta Zamparutti, sono intervenuti il direttore di Radio Radicale Alessio Falconio, gli avvocati Riccardo Polidoro e Giuseppe Rossodivita, la vedova di Enzo Tortora Francesca Scopelliti e il professor Tullio Padovani.

Parlando delle violazioni in ambito detentivo documentate dal Partito Radicale, Rita Bernardini ha detto: “sommersa dai ricorsi la CEDU si è resa conto che queste violazioni non riguardavano casi sporadici nelle nostre carceri ma erano sistematiche e diffuse su tutto il territorio nazionale. Quello che lo Stato italiano ha raccontato in Europa è stato ritenuto convincente per chiudere la procedura. Tenete presente però che nel frattempo noi avevamo inviato dei documenti che segnalavano la ripresa del sovraffollamento carcerario e soprattutto lo aveva fatto il Comitato Europeo per la Prevenzione della Tortura che invitava a non abbassare la guardia.”

Successivamente, il prof. Padovani, ordinario di diritto penale alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e iscritto al Partito Radicale, ha dichiarato: “Il dossier rappresenta un ulteriore esempio di ciò che per i radicali significa agire politico: concreto, rigoroso, documentato, incalzante. La vergogna denudata, resa vera senza scampo. Vedremo se e come i rappresentanti delle istituzioni italiane cercheranno di sottrarsi alla forza delle cose.”

Matteo Angioli

Guarda la presentazione sul sito di Radio Radicale

Print Friendly, PDF & Email

Add Comment